Spedizione gratuita
Diritto di recesso di 14 giorni
Metodi di pagamento sicuri
Assistenza:+39 0685960052
Reset
Menu
Reset
Carrello
Reset
Lista dei desideri
Reset
Login
I tuoi dati sono protetti con noi Per saperne di più

I tuoi dati sono protetti con noi

È la tua prima volta su CHRONEXT?
Reset
Registrati

I tuoi dati sono protetti con noi

Minimo 6 caratteri.

Hai già un account?
Reset
Reimposta password
Per favore inserisci l’indirizzo e-mail con cui hai effettuato la registrazione su CHRONEXT e ti invieremo un link per reimpostare la password.

I tuoi dati sono protetti con noi

È la tua prima volta su CHRONEXT?
Reset
Live Chat

Cronografi

608 prodotti
Ordina
Mai indossato - Nuovo
Caricamento...
Mai indossato - Nuovo
Caricamento...
Come nuovo
Caricamento...
Mai indossato - Nuovo
Caricamento...
Mai indossato - Nuovo
Caricamento...
Mai indossato - Nuovo
Caricamento...
-2%
Ottimo stato
Caricamento...
Mai indossato - Nuovo
Caricamento...

Misurare il tempo con un cronografo

Uno strumento per misurare il tempo: Il cronografo è una delle complicazioni più amate nel mondo degli orologi. La funzione di cronometro che il cronografo offre non è solo un'affascinante aggiunta ad un orologio da polso, ma di grande utilità nel cronometraggio di brevi, e anche lunghi, intervalli di tempo. A seconda del modello, un orologio cronografo può essere indossato per varie occasioni.

Il cronografo - sia orologio da polso che cronometro

Start, stop, reset - con un cronometro comodamente indossato al polso, è possibile misurare il tempo al volo. Fin dall'invenzione di questo utile dispositivo, i cronometri, chiamati anche cronografi, sono stati fedeli compagni di sport ed eventi atletici, come le corse di cavalli, le regate o ovunque la velocità e la misurazione del tempo siano di fondamentale importanza.

L'impressionante tecnologia dietro il funzionamento di un cronografo è la creazione dell'ingegno meccanico e si tratta di un dispositivo nato dalla necessità. Attraverso un modulo speciale, il normale orologio da polso a tre lancette viene ricostruito in un cronografo ed è in grado di misurare il tempo in secondi, minuti, ore o addirittura arriva al decimo di secondo. Un cronografo è facilmente riconoscibile dal quadrante, che spesso ha fino a tre totalizzatori che presentano il tempo registrato. La maggior parte di questi orologi ha una lancetta centrale dei secondi cronografici, in modo che qualsiasi intervallo di tempo possa essere misurato al secondo cruciale. Le loro casse di solito mostrano due pulsanti del cronografo, uno per avviare o fermare la lancetta del cronografo, l'altro per azzerarla.

Per chiarire qualsiasi confusione, notiamo che un cronografo e un cronometro non sono la stessa cosa. Un cronometro è un orologio particolarmente preciso e certificato come tale. Idealmente, un cronografo sarebbe anche un cronometro, un esempio perfetto è il Rolex Cosmograph Daytona.

La storia del cronografo

Le scommesse sportive divennero sempre più diffuse tra i componenti delle classi più benestanti durante il 19° secolo, quando la speculazione sulle gare divenne un passatempo popolare. Gli individui che erano al corrente dei tempi di gara dei concorrenti erano in grande vantaggio nel piazzare le loro scommesse.

I cronografi non divennero popolari solo nell'atletica, ma anche nel campo degli studi scientifici, nel settore tecnologico e in quello militare. Il primo brevetto per un cronografo fu concesso a Nicolas Rieussec nel 1821. Era responsabile della registrazione dei tempi delle corse di cavalli al Champ de Mars. È interessante notare che in passato gli intervalli di tempo venivano registrati annotando linee o punti con l'inchiostro su un quadrante rotante. L'introduzione di strumenti con funzioni di cronometro seguì presto. Un cronografo che mostrava tutti i meccanismi necessari per avviare, fermare e azzerare la lancetta fu presentato per la prima volta nel 1862.

Cronografo: meccanismi e funzionalità

Il cronografo è senza dubbio tra le complicazioni orologiere più popolari. È deliziosamente semplice da usare, mentre serve anche uno scopo molto pratico. I pulsanti sulla cassa dell'orologio permettono di avviare, fermare e azzerare il cronografo. Uno dei grandi vantaggi di un orologio cronografo è che la sua funzione di cronometro può essere utilizzata indipendentemente dall'indicazione del tempo di base dell'orologio.

C'è un meccanismo speciale nel cronografo che gli permette di funzionare così, consentendo all'utente di avviare, fermare, o impostare la lancetta del cronometro a zero. Ci sono due sistemi di cronografo tra cui distinguere, il cronografo con ruota a colonne e il cronografo a camme. Il cronografo con ruota a colonna funziona utilizzando un ingranaggio a nove denti per controllare il sistema. In particolare, i cronografi prodotti negli anni '30 e '40 utilizzavano il sistema con ruota a colonne. Questi orologi sono molto ricercati dai collezionisti di orologi fino ad oggi.

Il display dei cronografi varia da modello a modello. Un formato di visualizzazione molto usato attualmente è il cosiddetto layout Compax, che è stato reso popolare da Universal Genève. Questi tipi di cronografi hanno tre totalizzatori sul quadrante che sono disposti a V, dando all'orologio un aspetto esteticamente equilibrato.

Flyback e Rattrapante: il continuo sviluppo del cronografo

La parola "cronografo" deriva del greco antico: "chrono", che significa tempo, e "graph", che significa scrivere. In combinazione, "cronografo" si traduce approssimativamente in "scrittore di tempo". Il cronografo permette diversi metodi di cronometraggio. Una complicazione speciale che è un'estensione del cronografo convenzionale è il Flyback. Il solito cronografo viene azzerato e riavviato automaticamente. La lancetta del cronografo Flyback, tuttavia, può essere azzerata mentre è ancora in movimento senza prima fermarla - con una pressione del pulsante, il cronografo viene rimandato allo zero e riprende immediatamente a funzionare.

Un'ulteriore modifica del cronografo è il cronografo rattrapante, noto anche come Rattrapante. Attraverso una seconda lancetta del cronografo separata, due eventi simultanei possono essere misurati indipendentemente l'uno dall'altro. Così, mentre le funzioni del Rattrapante e del Flyback sono simili, sono due complicazioni diverse.

Misurare con un cronografo

Combinando un cronografo con un display funzionale, un orologio può essere modificato per eseguire calcoli standardizzati. Un tachimetro permette a chi lo indossa di scoprire rapidamente la velocità di oggetti cronometrati. Misurando il tempo impiegato da un corpo in movimento per coprire una determinata distanza, l'orologio può misurare la velocità di tale corpo. Un telemetro permette a chi lo indossa di approssimare la distanza di un certo evento o oggetto (che può essere sia visto che sentito). Un ultimo esempio è una scala pulsometrica, per misurare la frequenza cardiaca al minuto di una persona. I cronografi da pilota sono orologi molto popolari che sono eccezionalmente leggibili. Ispirati agli strumenti di volo della Luftwaffe, questi orologi mostrano linee chiare e diritte e hanno un design molto pragmatico.

Movimenti cronografici famosi

I primi orologi cronografi automatici furono introdotti solo nel 1969. I produttori gareggiavano per essere i primi sul mercato con un movimento cronografico a carica automatica. Il 10 gennaio 1969, Zenith ha rilasciato il "El Primero" battendo Breitling, Heuer e Hamilton-Büren. Le prime due versioni di "El Primero" furono il movimento "3019 PHC" con una finestra di data e il movimento "3019 PHF" con una tripla data lunare.

Uno dei movimenti cronografici automatici di maggior successo è il movimento Valjoux 7750 del 1973 creato da ETA. Infatti, è diventato un best seller permanente. Importanti sono anche il Lemania 5100, che non è più in produzione, o il Lemania 2310, noto anche come "Calibro 321" di Omega che alimenta gli orologi Speedmaster di Omega. Anche Patek Philippe ha usato questo movimento con il nome di "CH27-70".

Nell'anno del 2000, Rolex ha rilasciato il proprio movimento cronografo in-house, il 4130. Nel 2011, Omega ha rilasciato il loro calibro 9300, dopo aver introdotto il calibro 8500. Il Seamaster Planet Ocean Chronograph Seamaster Planet Ocean Chronograph, per esempio, era dotato del calibro 9300 con una riserva di carica di 60 ore.

Le grandi marche di orologi cercano sempre di abbinare la funzione cronografo ad altre complicazioni per aumentare ulteriormente l'attrattiva dei loro orologi.

I 10 cronografi migliori di tutti i tempi

1. Rolex Daytona

Il Rolex Daytona è il risultato di decenni di esperienza nell'orologeria. È l'essenza della forma e della funzionalità, oltre ad essere moderno e decisamente elegante. Come il più amato dei modelli sportivi in acciaio per donne e uomini, questo cronografo firmato Rolex si distingue da tutti gli altri. Dal 1988 al 2001, il Rolex Daytona è stato dotato dell'impressionante movimento "El Primero" fornito dall'orologiaio Zenith. Nel 2001 Rolex ha rilasciato il proprio cronografo, il Calibro 4130 che ha sostituito il movimento Zenith.

Una delle celebrità più famose ad avere indossato un Rolex Daytona è stato Paul Newman. Il particolare tipo di modello che indossava, prodotto solo dal 1969 al 1970, è stato battezzato "Paul Newman Daytona". Ora è molto ambito e alcuni collezionisti sono disposti a pagare prezzi astronomici per aggiungere il "Paul Newman" Daytona alle loro collezioni.

2. Omega Speedmaster Professional

L'Omega Speedmaster Professional è uno degli orologi cronografici più famosi al mondo. Conosciuto come il Moonwatch, ha accompagnato Buzz Aldrin durante il primo allunaggio. Un anno dopo, l'Omega Speedmaster Professional salvò la missione Apollo 13 da un potenziale disastro. Oggi, questo modello Omega è considerato l'orologio più affidabile per le missioni spaziali, come l'attuale programma ISS. L'orologio presenta caratteristiche come la cassa di 42 mm, il quadrante nero, un contatore di 30 e 12 ore e la sua leggendaria scala tachimetrica. Gli indici, le lancette delle ore e dei minuti sono rivestiti di Super-Luminova e quindi brillano al buio, rendendo l'orologio leggibile anche in condizioni di luce sfavorevoli.

3. Audemars Piguet Royal Oak Offshore

Nel 1972, Audemars Piguet lancia un orologio di altissimo calibro: il Royal Oak, un orologio nato dal genio di Gérald Genta. I collezionisti e gli appassionati di orologi furono subito conquistati da questo orologio sportivo di lusso e il Royal Oak divenne il bestseller tra i modelli Audemars Piguet. Per il 20° anniversario della Audemars Piguet, hanno introdotto una versione ancora più sportiva del Royal Oak: Il Royal Oak Offshore. Questo modello presenta pulsanti antigraffio e una lunetta in materiale ceramico che riduce l'usura dell'orologio. Il nuovo modello è dotato di un movimento automatico con una riserva di carica di 60 ore.

4. Hublot Big Bang

La collezione Big Bang di Hublot è stata lanciata nel 2005 ed è il loro modello di punta. Hublot Big Bang è caratterizzato da una fusione di tecnologia all'avanguardia e dal classico design "Porthole". Nel 2013, il Big Bang originale è stato ulteriormente sviluppato e dotato del movimento cronografico di manifattura UNICO. Attraverso il quadrante scheletrato sono visibili il doppio sistema di accoppiamento e la ruota del cronografo a colonna, che lo rendono un orologio unico nel suo genere. Uno dei modelli di cronografo più popolari di Hublot è il Big Bang Steel da 44 mm. Con il suo movimento a carica manuale HUB 4100 e la sua riserva di carica di 42 ore, è un orologio davvero impressionante.

5. Breitling Chronomat

Nel 1942 Breitling lancia il suo modello Chronomat, un cronografo con movimento a molla e a carica manuale, ufficialmente destinato alle forze armate degli Stati Uniti. Nel 1984, Breitling presenta un cronografo da pilota, sviluppato per le Frecce Tricolori. L'orologiaio svizzero di Grenchen aveva creato il suo modello di maggior successo fino ad allora. Il Breitling Chronomat è un modello sorprendente, con una cassa audace, indicatori quadrati in rilievo dei quarti d'ora sulla lunetta girevole, una corona e pulsanti caratteristici. L'orologio è animato da un Valjoux 7750, un movimento robusto e affidabile. Il 120° anniversario della marca è stato festeggiato da Breitling con l'uscita di un nuovo modello: Il Chronomat Evolution, una versione più grande del leggendario orologio del 1984.

6. Zenith El Primero

Il movimento "El Primero" ha affrontato molte sfide fino alla sua versione finale: il componente chiave del movimento automatico era il rotore in grado di scorrere su un cuscinetto a sfera, che avrebbe permesso al movimento di caricarsi virtualmente da solo. Con l'obiettivo di creare il cronografo più preciso del mondo, Zenith ha scelto di creare un movimento "highbeat". Si tratta di un movimento in cui la molla del bilanciere vibra a una velocità superiore a quella dei soliti orologi, a 36.000 vibrazioni al minuto, per essere precisi. Inoltre, il movimento doveva avere un modulo data. Il 10 gennaio 1969, Zenith rilasciò finalmente l'orologio in due varianti, una con la funzione data, chiamata "3019 PHC" e una seconda chiamata "3019 PHC", che aveva un indicatore delle fasi lunari, oltre alla funzione data. Il favoloso "El Primero" di Zenith prende ovviamente il nome dal leggendario calibro che Zenith ha rilasciato nel 1969.

7. TAG Heuer Carrera Chronograph

Il pioniere nell'impareggiabile patrimonio di orologeria e sport motoristici di TAG Heuer. Il modello Tag Heuer Carrera è stato introdotto nel 1964 e ha reso omaggio all'allora più pericolosa delle corse automobilistiche: La "Carrera Panamericana Mexico". Il Carrera sarebbe diventato uno dei più famosi orologi cronografi della storia. Il pronipote del fondatore della società, Jack W. Heuer ha posto particolare enfasi sulla leggibilità ottimale dell'orologio. Per raggiungere questo obiettivo, ha permesso di inserire un inserto ad anello con una traccia di 1/5 di secondo all'interno del plexiglass a cupola dell'orologio. Nel 2010, un pignone oscillante è stato aggiunto al meccanismo del loro primo calibro cronografo in-house presentato contemporaneamente.

8. Montblanc Nicolas Rieussec

Il Montblanc "Omaggio a Nicolas Rieussec" ha creato un modello reinterpretato come un omaggio al cronografo Rieussec del 1821. Questo orologio, un "cronografo inchiostro" è stato brevettato nel 1822 ed era stato creato per le corse di cavalli. Più tardi, avrebbe ispirato gli orologiai di Montblanc per concepire la loro collezione Nicolas Rieussec. Il suo aspetto è caratterizzato da un totalizzatore decentrato delle ore e dei minuti, così come i suoi quadranti del cronografo. Fedele all'originale del 1821, invece di far muovere le lancette dei contatori, queste sono fisse, e i quadranti stessi ruotano. Il cronografo è alimentato dal Montblanc Manufacture Calibre MB R200, che ha un'impressionante riserva di carica di 72 ore.

9. A. Lange & Söhne Datograph

L'A. Lange & Söhne Datograph è una manifestazione dei valori di questo magnifico brand di orologeria tedesca, della loro dedizione alla loro professionalità e della loro rigorosa aderenza alla creazione di orologi di altissima qualità. Il Datograph rappresenta la raffinatezza, la massima affidabilità, insieme al design senza tempo. Il Lange & Söhne Datograph non è esattamente un orologio "abbordabile", e si potrebbe dover riflettere a lungo prima di acquistare un orologio così bello e prezioso. Tuttavia, molti amanti degli orologi sembrano non essere in grado di resistere alla squisita fattura e alla cura che viene messa nella creazione di questo bell'orologio.

Il modello è stato introdotto nel 1999 e da allora è stato sulla lista dei desideri di innumerevoli amanti degli orologi. A. Lange & Söhne ha rilasciato una lunga serie di modelli Datograph, e all'interno della loro collezione ci sono orologi come il Datograph Auf/Ab, Datograph Perpetual, o il Datograph Perpetual Tourbillon. Tutti i modelli Datograph sono opere d'arte e anche molto limitati nei numeri.

10. Patek Philippe 5959

Patek Philippe ha introdotto la sua Grande Complicazione (Ref. 5959) nel 2005, con il suo primo calibro di manifattura, il CHR 27-525PS. Il movimento meccanico a carica manuale eccezionalmente sottile, composto da 252 parti, divenne anche il più sottile cronografo con ruota a colonne dell'epoca. L'orologio è particolarmente apprezzato dai collezionisti di orologi. Inoltre, il cronografo rattrappante presenta un contatore di 60 minuti anziché un convenzionale contatore di 30 minuti. La Grande Complication con la sua cassa in stile "ufficiale", il quadrante bianco e i numeri arabi è influenzata dal design degli anni '20, un periodo in cui Patek Philippe ha sviluppato un gran numero di complicazioni importanti.